Charlotte Brontë

Pubblicato il Pubblicato in Libri

Sedici gennaio. Il 2018 sarà ricco di libri e di appuntamenti! Un anno in cui continueremo le nostre ricerche editoriali e svilupperemo le collane dedicate ai classici della letteratura, per scoprire ancora insieme a voi autori, vite, opere che meritano di essere conosciuti, studiati e compresi sotto i più diversi punti di vista.

Dopo aver tradotto i suoi romanzi incompiuti, dopo aver celebrato Jane Eyre con la pubblicazione del diario letterario, nel mese di gennaio offriremo ai lettori un libro sugli anni che formarono il destino di una grande scrittrice: sto parlando, naturalmente, di Charlotte Brontë.

 

Vi portiamo questa volta a Roe Head, la scuola in cui Charlotte studiò e in cui poi ricevette un posto come insegnante. In quegli anni solitari, tenne dei fogli slegati conosciuti oggi come Roe Head Journal: un testo in qualche modo legato ad Angria, il ciclo narrativo dell’adolescenza Brontë, eppure dotato di una sua indipendenza; un giornale di appunti in cui impresse con immagini che sembrano fotografie attimi di fantasia indotta, cosciente e visionaria, immagini che la memoria non doveva dimenticare, che la ragione doveva elaborare e che a casa, a Haworth, doveva raccontare.

Questo journal di Charlotte ve lo presentiamo ora traducendolo per la prima volta integralmente in italiano e accompagnandovi nella lettura attraverso ampi racconti, commenti e approfondimenti. Il volume è stato curato in ogni dettaglio dalla nostra Alessandranna DAuria, che si conferma una delle maggiori studiose della Brontë Family e che non mancherà di stupirci ancora nel corso dell’anno.

Alessandranna D’Auria, Charlotte Brontë. Il diario di Roe Head 1831-1838 (flower-ed 2018). Disponibile in ebook e cartaceo dal 29 gennaio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *