Chi scrive

Dopo la maturità classica presso il Liceo Giulio Cesare, ho conseguito la Laurea in Lettere (Filologia semitica) cum laude presso l’Università La Sapienza di Roma: un percorso di studi che mi ha consentito di risalire fino alle più remote origini della scrittura e di ritornare sui passi delle antiche civiltà dell’area vicino-orientale (dall’Egitto a Israele, dalla Siria alla Mesopotamia), soprattutto attraverso la storia, la filologia e l’epigrafia. Affascinata dallo sviluppo che la comunicazione scritta ha avuto nell’età contamporanea e dalla possibilità di esprimere le materie storiche in forme nuove, ho conseguito poi il Master in Storia e storiografia multimediale presso l’Università Roma Tre, vincendo una borsa di studio e un premio per la tesi.

In seguito a una lunga esperienza professionale nel mondo dell’editoria, iniziata come editor e culminata come responsabile editoriale, nel 2012 ho fondato flower-ed. La mia casa editrice costituisce la realizzazione di un sogno, in cui confluiscono l’amore per i libri e per la ricerca storico-letteraria, la cura dei dettagli e l’interazione fra produzione letteraria e tecnologia.

Quando ho scelto il nome della mia casa editrice, l’ho fatto in modo molto naturale. Sapevo sin dal principio che il fiore sarebbe stato il simbolo della mia idea, a rappresentare qualcosa di prezioso e mistico che sboccia e rinasce a ogni nuova lettura. Volendo poi aggiungere un motto che mettesse in luce quanto mi stava a cuore confermare (i contenuti tradizionali espressi in forme nuove, il desiderio di conservare la memoria storica e diffondere la buona letteratura, la difesa degli spazi lenti e profondi dell’anima) ho optato per questa citazione che compare anche nel logo: “Nella radice, per la quale ha vita il fiore”.

Italiana e britannica, amo i classici della letteratura – con una particolare predilezione per le penne femminili dell’Ottocento inglese – le biografie e la critica letteraria. Sono membro della Italian Virginia Woolf Society. Al momento sono alle prese con la traduzione di un’opera di George MacDonald e con la stesura del mio “romanzo esoterico”. La scrittura è la mia fedele compagna di vita.

Saggi

Manuali

Poesie

Racconti

Il cavallo degli scacchi, flower-ed, Roma 2015

Diari di viaggio

La felicità sul tetto del mondo. Diario di un trekking in Nepal, Asterisk Edizioni, Roma 2014

Alcune Prefazioni

Alcuni articoli e recensioni di argomento storico-filologico

Recensione di Renato Del Ponte, La città degli Dei. La tradizione di Roma e la sua continuità, Genova, ECIG, 2003, in “Storiadelmondo”, n. 13, 15 settembre 2003, Edizioni Drengo

Recensione di Giovanni Garbini, Introduzione all’epigrafia semitica, Paideia Editrice, Brescia 2006, in “Storiadelmondo”, n. 43, 18 dicembre 2006, Edizioni Drengo

L’antigiudaismo nell’Antichità classica. Un nuovo studio, in “La Cittadella”, n.s. 4, n. 13, gennaio-marzo 2004 (Roma e l’Oriente/Numero Speciale)

Roma, la città degli obelischi, in “La Cittadella”, n.s. 5, n. 17, gennaio-marzo 2005

Brevi considerazioni sulla critica biblica ed alcuni suoi risvolti ideologici, in “La Cittadella”, n.s. 7, n. 27, luglio-settembre 2007

La Veglia di Venere, in “La Cittadella”, n.s. 10, n. 38-39, aprile-giugno/luglio-settembre 2010

Recensione di “Favete linguis! di Renato Del Ponte: riscoprire il passato per costruire un futuro più umano”, in “La Cittadella”, n.s. 11, n. 45, 2012, (Civitas Romae)

Traduzioni